Abilità di integrazione visuo-motoria

L’abilità di integrazione visuo-motoria permette alle informazioni visive di integrarsi con le informazioni del sistema grosso e fine motorio.

  • Per il grosso-motorio si parla di integrare gli aspetti visivi con il movimento del corpo;

  • Per fine-motorio si intende l’integrazione degli aspetti visivi con la mano (coordinazione occhio-mano) e in particolare con l’aspetto grafico.

Un mal funzionamento dell’integrazione visuo-motoria fine può essere una concausa del cattivo rendimento nelle attività grafiche, come nello scrivere in corsivo, oppure nel disegno, ma anche nel colpire o prendere una palla, ecc.

I campanelli di allarme di una cattiva integrazione visuo-motoria possono essere:

  • Difficoltà nella scrittura – il bambino si stanca facilmente quando scrive, lamentandosi del dolore al braccio;

  • Brutta scrittura – la scrittura è poco leggibile, anche da parte del bambino stesso e preferisce scrivere in stampato maiuscolo piuttosto che in corsivo;

  • Difficoltà nel disegnare – il bambino rifiuta di disegnare e/o colorare;

  • Impugnatura errata della penna;

  • Difficoltà nell’allacciarsi le scarpe;

  • Difficoltà nell’abbottonare i bottoni;

  • Difficoltà nel colpire o prendere una palla al volo;


    esempio di brutta scrittura


    esempio di impugnature errate della penna 


    impugnatura corretta della penna

IL TRATTAMENTO

Il trattamento da noi effettuato per questo tipo di difficoltà prevede come prima cosa un training di potenziamento delle abilità visive di base per creare il terreno giusto sul quale poi stimolare l’integrazione del sistema visivo con gli altri sistemi sensoriali come quello motorio, sia grosso-motorio che fine-motorio. Questo tipo di trattamento rende al meglio se eseguito in cooperazione con un Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva – TNPEE (figura professionale presente nel nostro Centro).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: